Sermig

Il mistero della Pasqua

di Anna e Raffaele Schipani - Dio è buono! Questa esclamazione dovrebbe sgorgare spontanea dalle nostre labbra, invece quasi sempre nella nostra mente si trasforma in una domanda: Dio è buono? Ci guardiamo intorno e vediamo un mondo dove il male sembra regnare, dove il denaro e il guadagno sono il perno attorno al quale girano tutte le scelte che riguardano il futuro del nostro pianeta, dove la guerra e la fame ancora affliggono e annientano milioni di persone.

Incontriamo un amico o un parente e immediatamente siamo investiti dal carico di sofferenza che la malattia o le incertezze della vita gli hanno posto dinanzi. Guardiamo la nostra vita e, purtroppo, molto spesso dobbiamo riconoscere di non essere messi molto meglio. E allora il dubbio si insinua, come faccio a credere che Dio è veramente buono? In questa piega si nasconde fin dall’inizio il virus del peccato, una malattia che si è così radicata in ognuno di noi, che tutta la nostra persona ne è rimasta travolta e non è un vago concetto astratto, è l’esperienza della quotidianità.

Il nostro corpo è diventato fragile, la nostra mente sempre più confusa e il nostro spirito vacillante. Quello che siamo chiamati a fare è aprire i nostri occhi, tendere le nostre orecchie, purificare il nostro cuore, allora sì che vedremmo un Volto, sentiremmo una Voce e incontreremmo una persona che ci ama, da sempre.

Questo è il mistero della Pasqua che siamo chiamati a contemplare, il mistero di un Padre così buono da mandare suo Figlio, che rivestito della nostra umanità sprofondasse con noi fino agli inferi per afferrarci e strapparci con la forza del suo Spirito dalla morte. Allora sì che di fronte a una bellezza così grande, con tutto il nostro cuore e con tutta la nostra vita non potremo che esclamare Dio è davvero buono!

Anna e Raffaele Schipani
THE FAMILY
Rubrica di NUOVO PROGETTO